Vai menu di sezione

Opzione elettori residenti all'estero (AIRE)

Gli elettori residenti all'estero votano per corrispondenza come stabilito dalla Legge 459/2001.  E' fatta salva la loro facoltà di venire a votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, valida per un'unica consultazione. Il diritto di optare per il voto in Italia degli elettori residenti all'estero, ai sensi dell'art. 1, comma 3, della Legge n. 459 del 2001 deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all'indizione della consultazione elettorale - intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione e quindi entro l'8 gennaio 2018.

Pagina pubblicata Giovedì, 18 Gennaio 2018
torna all'inizio del contenuto