Ti trovi in:

Home » Territorio » Informazioni utili » Sfruz in breve

Sfruz in breve

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Lunedì, 14 Marzo 2016

Il Comune, costituito dal territorio e dalla comunità di Sfruz, è sito in Anaunia sulla sinistra del Noce.

Il Comune di Sfruz si estende per una superficie complessiva di 11,69 Km2 e confina con i Comuni di Smarano, Coredo, Tres, Don e Amblar.Geograficamente Sfruz è posto sull'altipiano della Predaia insieme a Coredo e Smarano. Gli altipiani di Coredo, Smarano e Sfruz, nella Media Anaunia, sono disposti a quote scalari tra i m. 850 di Coredo e i m. 1150 dei Sette Larici sulle pendici nord-occidentali delle Costebelle (m. 1807), geograficamente ben delimitati dai solchi vallivi del Verdes - S. Romedio a nord est e a nord, del rio delle Sette Fontane a sud e del Noce ad ovest. Il paesaggio geografico e umano presenta una sua unità e una sua caratteristica ambientale - culturale unitaria nel contesto anaune. Le campagne sono coltivate parte a frutteto, nella zona a sud dell’abitato, parte a prato intervallato da qualche campo di patate nella zona a nord dell’abitato.

Il Comune ha un’altimetria media di 1.012 m s.l.m. ed è posto a 44 Km da Trento. Il territorio comunale è compreso fra il corso del Rio San Romedio e del Rio Sette Fontane ed è prevalentemente a carattere montuoso.

Il numero di abitanti residenti, al 31.12.2015 è pari a 334 abitanti.

La viabilità principale di collegamento è costituita dalla S.P. n. 7, che si diparte dalla S.S. n. 43 dir., poco dopo Dermulo, e sale verso Sfruz per km 7,6.

La strada si svolge, a giro di colle, tra pinete e frutteti. È molto panoramica con vista sul lago di S. Giustina, la Valle di Non e i suoi monti, spesso ritagliata nei policromi calcari anauni (scaglia rossa, scaglia grigia ecc.).

Gradevolmente ritmata è la'arrivo della strada della Pontara. La piazza Degasperi è fiancheggiata da antichi edifici rustico-signorili con svelti portali di pietra e profondi androni. In fondo si dipartono i sentieri verso Vervò e verso Tres. Dietro alla chiesa sale la via Predaia dove sono visibili interessanti elementi architettonici della tradizione locale.